Agenzia Promoter: alla “Milano Art Gallery” grandioso successo per il vernissage della mostra di Amanda Lear

Ascolta con webReader

Inaugurazione mostra di Amanda Lear presso Milano Art Gallery (20)È stata davvero un’occasione cultural mondana di clamorosa risonanza il vernissage inaugurale della mostra personale “Visioni” di Amanda Lear, svoltasi mercoledì 31 luglio nel cuore di Milano e che rimarrà in loco fino al 24 agosto, presso la storica “Milano Art Gallery” in via Alessi 11, con l’organizzazione del noto manager Salvo Nugnes direttore di Promoter Arte e agente di nomi di spicco. L’evento, che ha ottenuto un successo eclatante, ha radunato intorno a questa donna icona divenuta uno status symbol senza tempo, tante presenze illustri, tra esponenti istituzionali e vip del calibro di Elio Fiorucci, Alviero Martini, Andrea Pinketts e molti altri che l’hanno celebrata in veste di talentuosa pittrice e hanno reso omaggio all’intera carriera e a una vita vissuta sempre sulla cresta dell’onda con una personalità spumeggiante e vulcanica. Molti anche i giornalisti e fotografi accorsi per poter intervistare e scattare qualche foto alla Lear.

 Il carisma coinvolgente e la prorompente solarità della Lear sono avvolti da quel malizioso gioco di provocatoria ambiguità, che trasferisce nello stile artistico. I dipinti sono stati apprezzati nella connotazione distintiva di intrigante indecifrabilità, che incuriosisce e cattura, offrendo all’osservatore molteplici spunti riflessivi e interpretativi.

Tra i numerosi commenti, Vittorio Sgarbi ha dichiarato “Il percorso esistenziale di Amanda Lear è considerabile esso stesso come una vera e propria opera d’arte. La sua vocazione all’arte pittorica è assai interessante da analizzare. Volendo inserirla e collocarla all’interno di un particolare movimento la avvicino alla transavanguardia“.

Philippe Daverio racconta “Conosco molto bene la cara Amanda, veniva da me in galleria tanti anni fa. La sua arte così originale e spiritosa corrisponde appieno con la sua persona e la sua singolare e frenetica vita. È un personaggio molto creativo e molto alternativo“.

ufficio-stampa