Come fare del trading professionale

Ascolta con webReader

Tutti coloro che intendono fare del trading di alto livello e quindi da dilettante vogliono diventare professionisti, devono cambiare il loro modo di commerciare. Nello specifico si tratta di capire cosa un trader professionale utilizza e qual è la sua mentalità. Si tratta di elementi essenziali per interagire sui mercati per poi massimizzare i profitti degli investimenti finanziari. In riferimento a ciò va detto che ci sono almeno 3 principi di trading più comuni che fanno la differenza tra un professionista e un dilettante.

Acquisire la mentalità giusta
Un trader professionista non è quello che visualizza più grafici o dispone di attrezzature o di indicatori migliori, infatti, si tata di una figura che si avvicina mentalmente al suo trading e quindi ogni trader amatoriale può facilmente acquisire la mentalità di un trader professionista seguendo alcuni principi e cambiando il suo approccio sui mercati finanziari. Mentre da un lato un dilettante si concede molte distrazioni con conseguente mancanza di concentrazione sul trading, correndo quindi il rischio di commettere molti errori anche banali, come ad esempio nel calcolare la sua posizione e nell’eseguire operazioni, il trader professionista agisce invece in un modo decisamente diverso. Quando il trader professionista sta operando sul mercato è, infatti, concentrato al 100% e non fa altro che guardare i suoi grafici. Potrebbe avere un sito web aperto per monitorare i comunicati stampa o guardare il ticker delle notizie su un canale TV (su muto!), Il professionista tra l’altro sa quanto sia importante essere concentrati al 100% e quando non c’è niente da fare e non si visualizza nessuna configurazione di trading, spegne la sua piattaforma, prendendosi magari un giorno libero.

Non sprecare del tempo sullo schermo
I trader dilettanti tendono a guardare i grafici per molte ore e sfogliano casualmente i calendari a caccia di un indice o azine su cui negoziare, e ciò non produce risultati, bensì spesso si rivela un’inutile perdita di tempo senza dei buoni frutti da raccogliere. Il trader professionista ha invece un piano di trading più dettagliato e sa esattamente cosa sta cercando e quando ha intenzione di fare trading. In tal caso non sfoglia i grafici, ma aspetta pazientemente che arrivino a lui, e se non ci sono novità, torna al suo diario di trading e rivede le performance passate per trovare magari qualche modo migliore per trarre di profitti. In genere i trader dilettanti dopo una serie vincente di operazioni finanziarie, ritengono di aver acquisito delle capacità superiori o che la loro strategia di trading sia improvvisamente una macchina da soldi e non possa più fallire. Il problema è che dopo incorrono in troppi rischi e accettano scambi troppo grandi oppure violano le loro regole di trading perché vivono un ingiustificato eccesso di euforia dettato dai suddetti primi e casuali profitti. In questi casi non è raro che dopo 4 o 5 operazioni vincenti, i trader dilettanti perdano tutto in una sola operazione. Il professionista invece sa che non è improvvisamente un super-trader e non può prevedere cosa succederà dopo. Una striscia vincente è normale e succederà di volta in volta, in quanto il trading è proprio questo. 

Avvalersi del supporto di un broker affermato.
Un professionista si attiene SEMPRE al suo piano, segue le sue regole di gestione del rischio e del denaro e MAI pensa di cancellare una parte significativa del suo capitale. Tra l’altro il trader professionista si avvale sempre del supporto di un broker affermato che sia in grado di fornirgli un numero considerevole di strumenti finanziari e una piattaforma adeguata, altamente intuitiva ed in grado di fargli applicare al meglio le strategie che conosce molto bene. In riferimento a ciò, va detto che il broker Stofs è uno dei migliori presenti sul mercato, poiché è in grado di soddisfare i suddetti requisiti dei trader professionali, proponendo tra l’altro anche delle piattaforme Pro come ad esempio la Meta Trader 5 e la CTrader, oltre  a quella base denominata MT4.

Kate Wright