0

DOMENICA 30 SETTEMBRE, LO STILISTA ALVIERO MARTINI E’ STATO OSPITE IN CONFERENZA PRESSO LO STORICO EDIFICIO DI PALAZZO MARTINENGO A BRESCIA

Ascolta con webReader

Alviero Martini è stato ospite presso il rinomato Palazzo Martinengo a Brescia, in data 30 Settembre 2012, per tenere una conferenza dal titolo “Un sogno. Il mondo in valigia”.

Questo importante appuntamento, ideato da Salvo Nugnes, titolare di Agenzia Promoter e Direttore di Milano Art Gallery, è uno tra i numerosi incontri in calendario per il Festival Artistico Letterario “Cultura Milano”, ideato da Salvo Nugnes, titolare di Agenzia Promoter e Direttore di Milano Art Gallery. Un salotto culturale rilevante, ad ingresso libero, al quale hanno partecipato illustri personaggi tra cui si annoverano Margherita Hack, Umberto Veronesi, Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Katia Ricciarelli, Mogol, Vittorio Feltri, Corrado Augias ed Elio Fiorucci.

Il noto stilista, infatti, affiancato dal manager Salvo Nugnes, dal Professor Paolo Bolpagni e dal Maestro Ezio Rojatti, ha dialogato con il nutrito pubblico presente in sala sul percorso da lui intrapreso e che lo ha portato alla brillante carriera di creatore di moda.

Martini, nativo della provincia di Cuneo e di umili origini, da sempre appassionato di viaggi, ha inventato la famosa linea Prima Classe, utilizzando una vecchia carta geografica, acquistata a Mosca, per predisporre una vetrina, incollandola su una valigia. Da quel momento la sua vita cambia velocemente e diventa il protagonista di prestigiose sfilate, aprendo negozi e showroom in tutto il mondo.

Attualmente, Martini sta promuovendo il nuovo marchio ALV, acronimo di Andare Lontano Viaggiando, altrettanto importante e significativa evoluzione, poiché ha deciso di utilizzare i timbri dei suoi passaporti, stampati sui prodotti di ALV.

Durante l’incontro, si è creato un vivace dibattito con il pubblico e hanno rivolto domande a Martini anche i rappresentanti istituzionali della Provincia e del Comune di Brescia.

Alviero Martini ha colto l’occasione per complimentarsi con i giovani artisti della collettiva “misure d’infinito” allestita all’interno del Palazzo, con la curatela del Prof. Bolpagni, e ha trasmesso un messaggio di energia, positività e gioia di vivere, che questi talenti emergenti devono perseguire e coltivare nel loro percorso artistico.

AgenziaPromoter