E’ possibile smettere di fumare?

Ascolta con webReader

Smettere di fumare è il desiderio che tante persone desiderano: dire stop definitivamente alle sigarette è una vera liberazione e tutti i fumatori, nel loro inconscio desiderano smettere di fumare. Non è un’operazione semplice però perchè quando si fuma, le sostanze chimiche presenti nel tabacco raggiungono velocemente i polmoni ad ogni inspirazione. Il sangue poi trasporta le tossine in tutto l’organismo. Fumare non fa mai bene, nemmeno se si fuma poco. Quando si smette, l’organismo inizia a sentirsi meglio già 20 minuti dopo l’ultima sigaretta, e la nicotina inizia ad essere espulsa dall’organismo nel giro di tre giorni. Quando l’organismo inizia a guarire, con ogni probabilità non ci si sente affatto bene: l’astinenza è difficile da affrontare, ma è il segno che l’organismo sta ritornando a funzionare correttamente. Come riporta il sito http://smetteredifumareoggi.it ognuno ha le proprie ragioni per smettere: qualcuno lo fa per la salute, altri per risparmiare, altri ancora per non creare problemi ai figli piccoli. Mentre vi preparate a smettere, pensate ai motivi che vi spingono a farlo. Ricordateli ogni giorno, perché sono motivatori potenti che vi aiuteranno a smettere per sempre.

Una delle tecniche per riuscire a smettere di fumare è prepararsi in anticipo, creando una tabella di marcia che possa essere di aiuto nei momenti più difficile durante la fase di uscita dalla dipendenza della nicotina. La prima cosa da fare è quella di studiare delle strategie per rimanere concentrati sull’obiettivo, per non scoraggiarsi e rimanere motivati, identificare i problemi che dovrete affrontare e vi dia dei consigli per superarli ed infine migliori la probabilità di riuscire una volta per tutte.

Per creare la vostra tabella di marcia per smettere con il fumo, provate a seguire questi consigli, man mano che affrontate i diversi passi, registrate i progressi e tenete la tabella sempre a portata di mano.

thedoct