Eventi, quali sono le aspettative degli ospiti? L’analisi di Valentino Macri

Ascolta con webReader

Dietro un evento di successo, chiarisce l’esperto Valentino Macri, vi è la capacità di saper cogliere al meglio le reali aspettative degli ospiti, oggetto dello studio Decision to Attend.

Valentino Macri, community manager

Eventi, Valentino Macri evidenzia le principali aspettative del pubblico

Frutto dell’intervista a 12 organizzazioni attive nella realizzazione di eventi e a oltre 9.000 professionisti che regolarmente vi partecipano, la ricerca realizzata da The Experience Institute, Decision to Attend, ha restituito una panoramica generale sul settore. Esperto in questo campo e Communication Manager, il professionista Valentino Macri evidenzia come dallo studio emerga una forte trasformazione in seno alle motivazioni che spingono le persone a partecipare, ad esempio, a una fiera a o a un’esibizione. Il pubblico si è fatto maggiormente esperto e razionale nelle proprie decisioni: saperne cogliere e tradurre le aspettative sempre più elevate diventa un elemento decisivo, capace di fare la differenza nella buona riuscita di un evento. A giocare un ruolo di primaria importanza, per il 92% degli intervistati, è in primo luogo il contenuto stesso dell’iniziativa: programmi, speaker e temi affrontati. Caratteristiche come accessibilità, sicurezza e attrattiva della destinazione non solo hanno un peso rilevante secondo il 78% del campione, ma per uno su cinque risultano determinanti. Un’esperienza di destinazione positiva, sottolinea Valentino Macri, può inoltre trasformarsi in un volano per l’evento, grazie all’innesco del tradizionale passaparola. Un elemento decisamente da non trascurare è anche la possibilità per i partecipanti di arricchire la propria rete professionale con nuovi contatti. Il 74% degli intervistati ha infatti affermato di cercare occasioni di interazione diretta con gli altri presenti. A sorpresa, solamente il 42% apprezza invece il contatto professionale attraverso i social network. Un dato che nell’opinione di Valentino Macri rende evidente la necessità di affiancare ai nuovi media dei momenti dedicati alla costruzione dei network professionali.

Competenze ed esperienze professionali di Valentino Macri

Originario di Berna, Svizzera, Valentino Macri si forma in Italia: si trasferisce infatti in Piemonte in giovane età, regione dove consegue la laurea in Lettere Moderne, presso l’Università degli Studi di Torino, e il Master in Comunicazione Pubblica, di Impresa e Relazioni Industriali al Centro Formazione e Studi Sociali "Pietro Desiderato". Concluso il percorso formativo, collabora con alcuni periodici locali, esperienza propedeutica all’iscrizione all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti dell’Ordine Regionale del Piemonte avvenuta nel 2001. L’anno seguente entra in Telecom Italia Lab nel ruolo di Web Content Manager, occupandosi della cura dei testi e della progettazione grafica della newsletter mensile Looking Ahead. Sempre nel 2002 entra nella Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, rivestendo nel corso degli anni successivi l’incarico di Responsabile dell’Ufficio Operatori Professionali e Coordinatore Generale della Fondazione (dal 2006). Insignito, il 23 dicembre del 2011, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine "Al merito della Repubblica Italiana", è stato responsabile degli eventi messi in campo dalla Fondazione. Tra questi rientrano Portici di Carta e l’IBF, International Book Forum. Dal 2017 Valentino Macri collabora con la società Nova Pop Communication nel ruolo di Community Manager.

articolinews