Gabriele Contini e la sua nuova performance “Dio”

Ascolta con webReader

Dopo le sue ultime creazioni di successo, come “Salomè” e “Two Religions” il poliedrico artista milanese Gabriele Contini torna a far parlare di sé con una nuova ed originale performance in progetto: “Dio”.

Sempre incentrata sulla spiritualità e sulla ritualità della religione cristiana, “Dio” sarà una sintesi di linguaggio corporeo, simbolico e verbale, e vedrà la partecipazione, oltre che di Contini, anche di cinque attrici. Le interpreti reciteranno preghiere in italiano, francese, tedesco e spagnolo, mentre il protagonista resterà dietro di loro, quasi come mimetizzato, seduto con un crocifisso in mano, su di una piccola scala con piattaforma. Al termine delle giaculatorie, a turno, le attrici diranno “Che sarebbe di Dio se esistesse?”, l’ultima in italiano, che farà alzare Contini con il crocifisso sopra alla testa.

È una performance di impatto, che fa trasparire l’idea di distacco tra la parte iniziale e la parte finale, che risultano contradditorie” afferma l’artista, che ci tiene a stupire e far riflettere ogni volta il suo pubblico con queste esibizioni mistiche, ricche di concetti e spunti di meditazione, sulla fede e sulla condizione esistenziale dell’uomo.

ufficio-stampa