Un trattamento anticorrosione di qualità con Nicasil a Parma

Ascolta con webReader

Tra i materiali più versatili e impiegati a livello industriale troviamo l’alluminio, un metallo molto leggero che tuttavia ha un rivale, per così dire, agguerrito, ovvero il magnesio. Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che il magnesio ha un peso pari a 1/3 rispetto all’alluminio, il che lo rende ideale per applicazioni come l’automotive, l’aeronautica o la produzione di dispositivi hi-tech.

Purtroppo però il tallone d’Achille del magnesio è rappresentato dalla corrosione, nei confronti dei quali il metallo dimostra una certa vulnerabilità: ecco perché il suo uso è ancora limitato nelle condizioni difficili, anche se la ricerca cerca di ovviare al problema. Ad esempio in Australia un team di ricercatori sta mettendo a punto l’utilizzo dell’arsenico in piccole dosi per potenziare il magnesio e renderlo meno suscettibile verso i processi corrosivi; la sperimentazione su scala mondiale va comunque avanti.

Ingranaggi di macchianario

Nel caso di altri metalli ferrosi sono già ampiamente collaudati i trattamenti anticorrosivi per mezzo dell’impiego di sigillanti che vanno a chiudere le porosità del materiale creando una barriera nei confronti delle aggressioni esterne.

Di questi trattamenti si occupa la Nicasil srl di Parma, azienda galvanica che utilizza sigillanti di alta qualità ed efficacia (R68, R80, R100 e Q100) per regalare lunga vita ai manufatti della propria clientela: sul sito web nicasil.it sono disponibili informazioni approfondite sui trattamenti effettuati.

ZenzCom