IMBRATTATA CON UNA BOMBOLETTA SPRAY UNA PANCHINA NEL CENTRO CITTADINO DI TRIBIANO

Ascolta con webReader

Il sindaco indignato: «Com’è possibile che nessuno si sia accorto di nulla?»

TRIBIANO (MI), 18 GIUGNO 2013 – Nella giornata di ieri, lunedì 17 giugno 2013, ignoti hanno preso di mira una panchina in piazza Diaz, in pieno centro cittadino, imbrattandola di scarabocchi e la scritta provocatoria “Pulire Bene”. Il blitz vandalico, di cui sono tutt’ora ignoti gli autori, è stato compiuto durante le ore diurne mediante l’utilizzo di una bomboletta spray di colore verde, senza che nessuno – stranamente – abbia visto nulla. «Siamo di nuovo alle prese con l’ennesimo gesto che umilia la nostra comunità – fa sapere il primo cittadino Franco Lucente -. Già in passato abbiamo registrato episodi spiacevoli (paletti divelti tra via Piave e Liberazione o una biglia scagliata sul vetro della sede locale del partito di Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale) che mi hanno lasciato perplesso, incredulo circa la condotta adottata da alcuni. Adesso, di fronte al deturpamento di una panchina comunale, quindi di proprietà di tutta la cittadinanza, non posso che nutrire un sentimento di indignazione e disprezzo per coloro che agiscono in tal modo, addirittura permettendosi di schernire il nostro lavoro con la frase “Pulire bene”. Non lo tollero! E non lo tollerano nemmeno i rappresentanti tutti che compongono l’esecutivo tribianese. Condanno dunque fermamente questo modo di agire inumano, adoperandomi in tutte le sedi per individuarne i responsabili e far loro “pagare dazio”. Nel frattempo, auspico che qualche cittadino si faccia avanti e che denunci gli autori… Com’è possibile che nessuno si sia accorto di nulla?».

www.insiemepertribiano.net

ufficiostampa