L’ antica arte culinaria del Cilento ed i suoi prodotti tipici

Ascolta con webReader

Oltre ad ammirare le innumerevoli bellezze naturali e culturali presenti nel Cilento, durante rilassanti vacanze cilento, è assolutamente tutta da scoprire anche la sua arte culinaria, fatta di prodotti tipici del luogo freschi genuini e ricchi dei sapori del sud.

Conoscere o riscoprire i sapori perduti di rare specialità gastronomiche e dolciarie di un tempo, magari soggiornando in un agriturismo cilento, renderà la vostra permanenza in questo angolo di paradiso del Sud Italia, indimenticabile sotto tutti i punti di vista.

In questa magnifica terra, infatti, sono tante le tradizioni culinarie che si tramandano nei secoli, di padre in figlio, dai pescatori agli agricoltori, che producono nell’entroterra cilentano.

Complici il clima che il mare dona e la grande varietà di razze animali, allevati allo stato brado, e vegetali che sono presenti nel Cilento, i prodotti alimentari conservano tutto il sapore e la genuinità che oggi raramente si riescono a trovare.

Pensiamo, ad esempio, all’ olio prodotto in questo angolo di paradiso, da uliveti secolari che ricoprono buona parte della costiera cilentana, davvero di una qualità eccellente.

Continuiamo con i fichi bianchi, che vengono seccati al sole ed utilizzati principalmente per farciture, per confezionare squisite marmellate o anche come contorno per abbinamenti originali.

Nel Cilento è assolutamente da provare  anche il carciofo di Paestum, che si contraddistingue per la sua morbidezza, davvero unica ed inimitabile.

E non dimentichiamo i deliziosi prodotti che il mare cilentano offre, come le alici di menaica, che vengono pescate solo a Pisciotta e mantengono un gusto particolare, grazie ad una tecnica di pesca unica nel suo genere.

A Gioi, piccolo paese cilentano, il prodotto tipico, tutto da gustare, è la soppressata, un salume che è possibile trovare in quantità limitata, proprio perché assolutamente unico.

Non dimentichiamo, inoltre, che il Cilento rappresenta uno dei maggiori produttori regionali di miele, un prodotto tipico che conserva gli aromi degli arbusti del bellissimo Parco.

Fra le specialità che sono proprie del Cilento, una nota di merito va alla mozzarella co’ a mortedda, che è preparata appunto con mozzarella doc, avvolta nel mirto ed è frutto di un antico metodo per trasportare il formaggio al paese.

Le capre rappresentano una delle razze maggiormente allevate nel Cilento e proprio da esse viene prodotto il gustosissimo cacioricotta.

Il caciocavallo podolico è un altro prodotto, che soltanto in questa parte d’ Italia si può gustare; esso è prodotto con un latte che sa di erbe mediterranee, prodotto da bovini allevati tutto l’ anno allo stato brado, unicamente in questa parte dell’ appennino italiano.

Da non sottovalutare il vino cilentano, soprattutto il rosso, ricco di sapori ed aromi di questa  aspra terra, assolutamente perfetto da abbinare con pietanze a base di pesce, molto abbondante in queste zone.

stefaniagu