La crescita di Banca Valsabbina: a Treviso la prima filiale dell’istituto bancario

Ascolta con webReader

L’apertura della prima filiale di Treviso segna per Banca Valsabbina il raggiungimento di un ulteriore traguardo nel percorso intrapreso con l’obiettivo di consolidare e rafforzare il proprio posizionamento all’interno del settore economico-finanziario.

Banca Valsabbina

Treviso, Banca Valsabbina apre la sua prima filiale: gli obiettivi dell’operazione

Rientra nel piano strategico di espansione e di accreditamento a livello nazionale l’apertura a Treviso della prima filiale di Banca Valsabbina. Inaugurata nei primi giorni di agosto, è già operativa in viale Montegrappa. Ricca di poli industriali, la realtà trevisana si configura come un’area strategica per l’istituto bancario che si propone di fornire alla clientela i più innovativi servizi finanziari. Come ha dichiarato il DG Tonino Fornari, Banca Valsabbina vuole quindi rappresentare un valore aggiunto per la comunità locale, che potrà quindi beneficiare "della nostra consulenza e dell’affidabilità dei nostri servizi".

Banca Valsabbina: profilo e piano di sviluppo dell’istituto bresciano

Banca Valsabbina opera da oltre centovent’anni nel territorio bresciano, accompagnandone la crescita e lo sviluppo economico con il ruolo di interlocutore per famiglie, artigiani, piccole attività economiche e PMI. Oggi è una delle maggiori realtà popolari indipendenti a livello nazionale: l’intuizione di puntare su una struttura operativa e decisionale snella le ha portato la fiducia di oltre centomila clienti, che possono contare su riferimenti certi per tutte le loro problematiche e le necessità, con tempi di attesa brevi. Sono circa 560 i dipendenti di Banca Valsabbina dislocati in oltre 70 filiali: 50 in provincia di Brescia, 8 in provincia di Verona e 12 tra Treviso, Milano, Bergamo, Trento, Vicenza, Mantova, Modena, Monza Brianza, e Padova.

articolinews