LA SEZIONE NUTRIZIONE ASL MILANO 2 PREMIA IL MENÙ DELLA MENSA SCOLASTICA

Ascolta con webReader

I punti di forza: piatti pregiati e la variazione mensile delle pietanze

TRIBIANO, 17 marzo 2013 – Importante riconoscimento per la dieta proposta dalla mensa scolastica tribianese attraverso il progetto “Menù a punti”, che nasce dall’iniziativa della Sezione Nutrizione Asl Milano 2 quale strumento valutativo – e migliorativo – del pasto somministrato agli scolari degli istituti (infanzia e primaria) dal punto di vista nutrizionale. Un esito che premia gli sforzi e l’attenzione sempre più profusa negli anni da parte del Comune di Tribiano. «Al primo sopralluogo, effettuato dai funzionari nell’annualità scolastica 2010-2011, è stato emesso un giudizio sufficiente relativamente ai menù presentati – espone il primo cittadino Franco Lucente -. Allora, allo scopo di raggiungere standard qualitativi superiori, abbiamo sottoposto di volta in volta i menù – che hanno cadenza semestrale – all’Azienda Sanitaria Locale. Con il passare del tempo, i pareri rilasciati sono diventati sempre più positivi e gli accorgimenti suggeritici, inizialmente numerosi, sono andati via via diminuendo. Dopodiché, nel sopralluogo del 6 marzo 2013, la mensa di Tribiano ha raggiunto il livello qualitativo più alto, con ben 133 punti. Il merito di tale risultato va ricondotto al grande impegno messo in atto dall’Assessorato all’Istruzione». «Il menù proposto è risultato conforme ai principi di una nutrizione sana – riferisce Pamela Delle Cave, Assessore alla partita -. Nello specifico, l’Asl ha riscontrato la presenza di piatti pregiati che nessun altro propone, come il risotto con gli asparagi, e la variazione mensile dei menù. A tal proposito, sono state sostituite alcune pietanze più “popolari”, per esempio i nuggets, con cibi a base di verdure necessari per rispettare i corretti principi nutrizionali per la salute dei ragazzi».

www.insiemepertribiano.net

ufficiostampa