«SU QUESTO IMPORTANTE PRIMATO BASERÒ LA MIA POLITICA E I MIEI PROGETTI FUTURI»

Ascolta con webReader

Nonostante non sia riuscito a entrare nel Consiglio regionale lombardo, Franco Lucente è entusiasta per essere il candidato di Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale ad aver complessivamente conseguito il più alto numero di preferenze nei Comuni della provincia milanese

TRIBIANO (MI), 28 febbraio 2013 – A seguito dell’importante riscontro elettorale ottenuto nella tornata del 24 e 25 febbraio 2013 per il Consiglio regionale lombardo, Franco Lucente, candidato per il partito Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale (collegio milanese) e attuale primo cittadino di Tribiano (MI), ha voluto manifestare pubblicamente la riconoscenza verso il proprio elettorato: «Si è conclusa la campagna elettorale che fino all’ultimo mi ha visto protagonista, un’avventura in cui la mia presenza tra la gente si è sempre tradotta in un confronto e in un dialogo positivo: questo mi ha permesso di assicurarmi numerosi consensi, punto di partenza per me straordinario. Sono onorato del caloroso sostegno che tutti voi mi avete dimostrato, sarà per me importante proseguire quanto intrapreso assieme». Franco Lucente, entrato di diritto nella corsa elettorale con l’avallo della vittoria alle primarie interne del partito, è riuscito a conquistare diversi consensi in queste ultime settimane e a spuntarla su molti altri componenti del “nodino tricolore”, in alcuni casi più popolari e affermati dal punto di vista mediatico. Il risultato, sebbene non lo abbia portato all’interno del Consiglio di Regione Lombardia, non è opinabile: quarta posizione nel partito con 1188 preferenze. «In realtà – riprende Franco Lucente -, il dato ancora più impressionante è il conseguimento del maggior numero di consensi su tutto il territorio provinciale tra gli esponenti del mio stesso colore politico: i Comuni dell’hinterland milanese mi hanno concesso questo importante primato su cui baserò la mia politica e i miei progetti futuri. Purtroppo la città di Milano non ha risposto nella medesima misura della sua provincia e ha quindi limitato, solo per il momento, il mio percorso che non si arresterà certamente adesso. Posso, infatti, ritenermi soddisfatto per il lavoro svolto, la mia politica mi ha dato ragione. Concludo facendo un in bocca al lupo ai due neo consiglieri regionali di Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale Riccardo De Corato e Francesco Dotti e, ovviamente, al presidente Roberto Maroni».

silvia.arrigoni